senza titolo-1
Mostra Giacomelli

MUSINF Museo d'Arte Moderna e della Fotografia mostra permanente di Mario Giacomelli ed esponenti del Gruppo MISA

Dagli archivi del MUSINF di Senigallia la raccolta delle foto di Mario Giacomelli e dei fotografi del gruppo Misa.

  

Mario Giacomelli nasce il 1º agosto 1925 a Senigallia, nel Natale del 1953 scatta le sue prime foto. Nel 1955 raggiunge la fama internazionale, ricevendo innumerevoli premi e riconoscimenti. Giacomelli riesce a rappresentare il suo impeto con i forti contrasti di bianco e nero.

Nel ’63 avviene per Giacomelli una vera e propria consacrazione che lo farà entrare di diritto della Storia della fotografia mondiale che avviene grazie a John Szarkowski, direttore del dipartimento di Fotografia del MOMA di New York che sceglie di esporre una sua fotografia “Il bambino di Scanno” (tratto dalla serie di Scanno) alla mostra The Photographer's Eye. Nello stesso anno e poi nel 1978 partecipa alla biennale di Venezia. Nel 1986 muore la madre e per l'artista è un trauma fortissimo che segna un mutamento nella sua produzione fotografica verso un sempre più esplicito dato autobiografico. Nell’ultimo decennio di vita i suoi lavori sono autoritratti, poi l’astrattismo fino ad arrivare a scenari ormai completamente costruiti da un Giacomelli regista ancor prima che fotografo.

Il gruppo “Misa” a cui aderì tra gli altri anche Mario Giacomelli, rappresentò un significativo tratto della storia della fotografia italiana contemporanea, assumendo le istanze teoriche ed operative che proprio nel secondo dopoguerra, caratterizzarono la cultura fotografica in Italia. Caposcuola e ispiratore fu Giuseppe Cavalli, che coltivò la sensibilità di Giacomelli. Tra i principali artisti del gruppo Misa c'erano Ferroni e Giacomelli. Quest'ultimo, con il suo linguaggio personalissimo, fu l'unico a raggiungere fama internazionale come fotografo. La sua istintiva ed eccezionale abilità tecnica è il segreto che rende il mezzo fotografico uno strumento efficace per raggiungere risultati artistici di singolare lirismo. Tra gli altri autori del Gruppo Misa si ricordano Piergiorgio Branzi, Alfredo Camisa, Ferruccio Ferroni, Adriano Malfagia, Silvio Pellegrini, Bruno Simoncelli, Riccardo Gambelli.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

MUSINF

Il Musinf, Museo comunale d'arte moderna e della fotografia, è stato Istituito nel 1981 dal Comune di Senigallia, realizzando un progetto dello scrittore e critico d'arte Carlo Emanuele Bugatti, che era stato sottoscritto da artisti rilievo come Virgilio Guidi, Umberto Mastroianni, Orfeo Tamburi, Ernesto Treccani, Victor Vasarely, Arnoldo Ciarrocchi, Gianni Dova.
Il progetto prendeva le mosse dalla volontà di documentare il rapporto tra parola e immagine, inteso come binomio informativo variamente configuratosi, dal XVI secolo per lo sviluppo progressivo delle tecniche dell'incisione e della stampa. Negli anni Ottanta notevoli sono state le adesioni all'iniziativa da parte di grandi artisti, i quali hanno donato cospicue raccolte di opere, caratterizzando il Musinf come uno dei principali centri italiani di documentazione dell'arte contemporanea e della fotografia.