scan10221_000
Studio di Giorgio Pegoli

Nel centro storico di Senigallia , Via Carducci, è possibile Visitare lo studio  del famoso fotoreporter Senigalliese Giorgio Pegoli, intrattenimento con l'autore, è possibile ammirare la sua mostra permanente riassuntiva dei suoi lavori.

Giorgio Pegoli, classe 1938, è fotoreporter di guerra free lance per diverse testate italiane ed internazionali, è iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti, alla “International Federation of Jounalists” ed ha ricevuto per il suo lavoro l’onorificenza di” Cavaliere dell’Ordine al Merito della Republica italiana”. Alila XV edizione del MTSTFEST di Cattolica (1994) ha ricevuto il premio come giornalista dell’anno.

 Nel corso della sua carriera ha realizzato i seguenti reportage: Vietnam (1978), Germania est (1978), Brasile (1981), Canarie (1982), India (1984), Nepal (1985), Perù(1986), Cina (1986)/Ciad (1987), Nicaragua (1987), Laos (1988), Cambogia (1988), Salvador (1989), Libano (1989-90), Romania (1990), Iraq (1991), Giordania (1991), Palestina (1991), Israele - durante la Guerra del Golfo (1991) , Croazia (1991-92), Russia (1992), Bosnia (1993-96), Ucraina (1993-94), Russia (1994), Albania (1995), Polonia (1995), Pakistan (1996), Afghanistan (1997), Albania (1999), Bosnia (1998 / 2008-2010), Israele-Palestina (2009), Francia-Lourdes (2012)

 

Ha realizzato reportage anche in Italia: "Colori e contrasti delle colline marchigiane" (1970-1982), "Il nostro Sud un mondo che scompare" (1978-1985), "Carnevale Veneziano. lo specchio delle maschere" (1981-1985) Viaggio in Puglia (1982-1984), "Il mare. Colori e sensazioni" (1989), "Scanno" (1978, 1979, 1989, 2010)

 

Giorgio Pegoli possiede un archivio di notevole interesse costituito da oltre 50.000 immagini tratte dai reportage nel mondo, 1.400 immagini storiche “Campagna di Russia 1941-43, 1.600 negativi in B/N di “Senigallia com’eri”.